Le aziende del settore sanitario che vogliano investire in macchinari altamente innovativi possono beneficiare di diverse agevolazioni fiscali. Al Sud questi benefici possono arrivare fino al 95%.

Centri diagnostici, poliambulatori e cliniche private hanno l’opportunità di sfruttare alcune agevolazioni fiscali già previste dalla Legge di Bilancio 2021, e recentemente prorogate e rafforzate.

Tra le misure per il sostegno delle imprese italiane spiccano quelle previste dal Piano Transizione 4.0 per gli investimenti in beni strumentali che, solo per quest’anno, beneficeranno di un credito d’imposta del 50% (che dal 2022 tornerà a essere del 40%), oltre alla proroga del cosiddetto Bonus Sud che prevede un’agevolazione che, in base al costo dei beni e alla dimensione dell’impresa, può arrivare al 45%.

Le agevolazioni sono cumulabili fra loro e per le strutture sanitarie sono utilizzabili, tra l’altro, per le apparecchiature diagnostiche, come EchoS. Questa strumentazione, quindi, potrà essere acquistata con un beneficio fiscale che, per le realtà che operano al Sud, può arrivare al 95% del costo d’acquisto.

Non resta molto tempo per le strutture sanitarie private (accreditate e non) per approfittare di questa occasione e per procedere ad un rinnovamento di strumentazioni, attrezzature e software o per acquistare device innovativi come l’innovativo densitometro osseo brevettato da Echolight.

L’apparecchio, unico dispositivo privo di radiazioni per la densitometria ossea sulle vertebre lombari e sul collo del femore, rientra a pieno titolo nell’elenco degli strumenti agevolabili dal Piano Transizione 4.0. Il ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha infatti chiarito che le diverse tipologie di beni riconducibili al concetto di “Sanità 4.0” sono dotate di caratteristiche tecnologiche e digitali tali da soddisfare i requisiti previsti dalla normativa.

Le nuove regole introdotte prevedono il riconoscimento dell’agevolazione (esclusivamente per beni nuovi, ma anche in leasing) con effetto retroattivo per gli investimenti effettuati dal 16 novembre del 2020 e fino al 31 dicembre 2021; oppure entro il 30 giugno 2022 a patto che entro il 31 dicembre 2021 si sia versato almeno il 20% del costo e l’ordine sia stato accettato dal venditore.

Per le aziende del Sud Italia a questa agevolazione può essere sommata, come detto, quella del Bonus Sud, portando il vantaggio fino al 95% del costo sostenuto.

Una ghiotta occasione per tutti i centri di diagnostica per immagini e strutture ambulatoriali specialistiche per dare ulteriore impulso alla propria attività, anche sfruttando il periodo di ripresa dell’economia.

ASBMR: La ricerca sulle ossa fa tappa in California

ASBMR: La ricerca sulle ossa fa tappa in California

Echolight ha partecipato all’annuale congresso dall’American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR) a San Diego (California). Un meeting molto atteso che si è svolto dall’1 al 4 ottobre 2021 e che ha visto la partecipazione di più di 3.000 esperti del settore...

leggi tutto
Echolight per il Piatto Forte

Echolight per il Piatto Forte

Una sosta in camper per prevenire le fratture Partirà da Foggia il prossimo 20 settembre il tour per la prevenzione e l’educazione alla salute promosso da Amgen, in partnership con FIRMO (Fondazione Italiana Ricerca sulle Malattie dell’Osso), Echolight SpA, APMARR,...

leggi tutto
Echolight arriva in India

Echolight arriva in India

Echolight arriva in India! Siamo lieti di annunciare che Echolight sbarca ufficialmente in India grazie alla sigla di un accordo commerciale con un importante partner locale, precisamente a Chandigarh, nell'India settentrionale per la distribuzione dell'intera gamma...

leggi tutto
Share This